Bicytree: un arredo da premio

Nell’ambito del concorso indetto dal Comune di Brentonico, bicytree si è aggiudicato il terzo premio. Dalla motivazione della giuria:

perché uscendo dagli schemi delle linee rette, rende l’oggetto più naturale e quindi nella sua contestualizzazione non lo si percepisce come un elemento estraneo

Il concept che ha dato vita a bicytree, prende avvio dal mondo dell’arte e più precisamente dalla serie degli Alberi di Piet Mondrian, nella quale l’artista è arrivato all’astrazione partendo dalle forme di un albero. Nello stesso modo, dovendo utilizzare legno come materiale primario, bicytree è l’astrazione di un albero composto da radici, fusto e rami. Sono infatti presenti due elementi inclinati (radici), che procedono verticali (fusto) fino a raggiungere l’altezza massima di 100cm. Fra i due elementi in legno, una staffa in acciaio zincato, simula i rami. Due piastre in acciaio zincato consentono poi l’ancoraggio a terra. Questo elemento è adatto ad ospitare una bicicletta, ma c’è la possibilità di creare rastriellere della lunghezza che più si addice ai luoghi. Infatti, grazie ad una seconda staffa, si possono fissare un numero potenzialmente infinito di elementi. Rispetto ad una rastrelliera che ospita un numero definito di biciclette, bicytree si adatta alla perfezione grazie al modulo di soli 50cm di larghezza. L’utilizzo delle due staffe consente di ospitare biciclette in modo alternato: la staffa che compone l’elemento base consente di legare la bicicletta soltanto facendola scorrere all’interno degli elementi in legno; mentre la staffa che collega i diversi elementi, essendo posta più in alto, è adatta a fare d’appoggio ad una delle due ruote, guadagnando spazio nell’alloggiamento delle biciclette.

I due elementi in legno, sono sagomati a simulare le imperfezioni dei tronchi, mentre la parte sommitale è tagliata in diagonale affinché non vi sia rischio di ristagno di acqua che potrebbe compromettere il legno.

Come essenza per gli elementi in legno, è stato scelto il Larice in quanto legno adatto per la realizzazione di opere in esterno, fra cui anche gli arredi urbani. La scelta di utilizzare acciaio per le staffe è derivata dal desiderio di realizzare una struttura stabile e solida mantenendo sezioni ridotte. Infatti, se le staffe fossero state in legno, per essere resistenti avrebbero dovuto avere maggiori sezioni. Questo avrebbe “appesantito” dal punto di vista estetico bicytree, che invece vuole essere un oggetto leggero e snello.

2 pensieri su “Bicytree: un arredo da premio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...