Anima Verde – concept home

Anima Verde è una villetta unifamiliare, su unico piano composta da un’ampia zona giorno, due camere, due bagni, posto auto coperto e portico. Anima Verde vuole essere un’esperienza sensoriale e carpire i segreti della natura portandoli in un ambiente confinato. L’elemento naturale è presente in ogni ambiente, in ogni visuale ed accompagna ogni ora della giornata.

Il progetto ruota attorno a tre concetti chiave:

  • continuità fra interno ed esterno
  • spazi privati e spazi della socialità
  • giardino interno

Continuità fra interno ed esterno. Ogni lato della casa presenta aperture verso l’esterno. L’ingresso consente di accedere alla casa ma di vedere direttamente l’esterno sul lato opposto grazie all’ampia vetrata. Vi è poi un accesso secondario direttamente dal posto auto coperto. Volutamente il posto auto non è un box chiuso, ma è aperto sui due lati opposti. Il bagno principale ha un suo giardino privato e protetto da occhi indiscreti: in questo modo l’esperienza del prendersi cura di se, diventa avvolgente.

Spazi privati e spazi della socialità. La casa è pensata per la vita relazionale: l’ampia zona giorno lascia la possibilità di cucinare e comunicare con gli ospiti. Nello stesso modo zona pranzo e zona soggiorno occupano lo stesso ambiente. Le camere sono strutturate per la vita privata, così come le reciproche aree esterne separate dal corpo esterno del bagno principale (il giardino riservato) e dotate di una seduta che fa parte dell’architettura. Anche la vita pubblica ha un suo spazio esterno: il porticato che si affaccia sulla giorno è studiato per ospitare un tavolo da pranzo comodo. Anche l’ingresso è dotato di una panca in modo da potersi accomodare in attesa degli ospiti o per gli ultimi saluti.

Giardino interno. E’ il fulcro della casa: entrando dall’ingresso principale (dopo aver attraversato il giardino) l’ospite si trova nuovamente in un ambiente naturale caratterizzato da numerose specie arboree e senza delimitazioni fisiche nette. Solo la pavimentazione lascia intuire i limiti del giardino. Attraversandolo ci si trova nell’ampia zona giorno che si affaccia con l’ampia vetrata sul giardino esterno. Per accedere poi alla zona notte sono possibili due percorsi: uno lambisce il giardino interno, l’altro lo attraversa. In questo modo l’esperienza sensoriale è avvolgente. Una porzione del giardino è coperto da un ampio lucernario che lascia filtrare la luce zenitale che riempie il centro della casa ed alimenta le specie vegetali presenti.